Due mostre al mese – Le foto della Milano anni ’60 a Palazzo Morando

Dalle prime idee del centro direzionale di via Melchiorre Gioia alla strage di piazza Fontana: sono questi i due estremi dentro cui si sviluppa la mostra che racconta la Milano anni ‘60 a Palazzo Morando Costume e Immagine.

Tra storia, immagini vere ed evocative di un tempo che non c’è più, come quelle del nebiun di Milano che copriva tutto o la «Gent de Milan» alla Borsa, simbolo di benessere, ricchezza e dell’evolversi dei rapporti verso la spersonalizzazione.

Le foto poi raccontano del lavaggio delle auto a Greco nel 1969, lungo il Naviglio della Martesana con una serie di 500 in fila, le prime minigonne del 1966 e del Campionato Mondiale dell’Acconciatura
Ecco quindi l’inaugurazione della linea rossa della metropolitana, il primo novembre 1964; le immagini della Triennale che testimonia il fervore creativo di quegli anni e la nascita di oggetti iconici; le gallerie d’arte che da Brera invadono la città con le opere di Lucio Fontana, Castellani, Mimmo Rotella nel Bar Jamaica, la Trattoria dell’Oca d’Oro di via Lentasio e Pino alla Parete di via Borromei.
Ancora arte con la nascita del Derby Club nel 1963, Cab64 in via Santa Sofia e la Muffola di via Lentasio; le esibizioni di Ella Fitzgerald, dei Beatles al Vigorelli nel 1965 – unica loro data italiana – Jimi Hendrix al Piper nel 1968 e i Rolling Stones al Palalido.
Negli anni in cui prende corpo la protesta studentesca con la Triennale occupata si scivola verso le ultime foto: un clima di contestazioni incandescente che si chiude il 12 dicembre 1969 con la strage di piazza Fontana.
Una sala nera, le luci fisse su foto che sono un pugno allo stomaco. Ancora oggi, dopo 51 anni

 

 

Lo «Milano anni ’60. Storia di un decennio irripetibile» si trova a Palazzo Morando in via Sant’Andrea, 6

E’ visitabile martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica dalle 10.00 alle 20.00; giovedì dalle 10.00 alle 22.30

Lascia un commento