Villa Necchi Campiglio, la «Casa Museo» dallo stile decò nel cuore di Milano

Villa Necchi Campiglio è un posto spettacolare, emana un’atmosfera chic e ricercata fin dal suo ingresso. È in pieno centro a Milano, ma appena si varca il cancello si viene trasportati in un’altra epoca.

E sembra subito di trovarsi negli anni ’30, il periodo in cui fu costruita su progetto di Pietro Portaluppi per Angelo Campiglio, la moglie Gigina Necchi e la sorella di lei, Edda, che da Pavia arrivarono a Milano e scompigliarono la vita mondana cittadina. 

Villa Necchi Campiglio (che fa parte del circuito delle «Case museo di Milano» del Fai) è elegantissima pur essendo di una funzionalità unica per quei tempi. Ha ascensore e montavivande, citofoni e telefoni, una piscina riscaldata (la seconda piscina della città in ordine cronologico e la prima ad essere realizzata su un terreno privato), un campo da tennis e un cancello a scorrimento verticale che chiude il portone di casa e che è stato restaurato di recente, quando si è scoperto che il suo motore era ancora perfettamente funzionante.

Arrivare qui di sera, quando le luci sono accese e la musica di qualche evento proviene dall’interno dà facile sfogo all’immaginazione… Fidatevi e provate. Non ve ne pentirete 😉

Villa Necchi Campiglio si trova in via Mozart, 14

Lascia un commento