Bentornata Stramilano, si parte! Vi racconto il percorso dei runner tra i monumenti di Milano

Iniziano le grandi sfide di corsa a Milano… e come da tradizione il primo appuntamento è quello della Stramilano. La città va di corsa ed è una domenica di festa per tutti: adulti, bambini, atleti professionisti e runner amatoriali che si inseguono lungo il percorso tra le strade e i monumenti della città.

Quest’anno mi toccano i 10 km: avrei voluto prepararmi per correre 21 km ma l’infortunio della scorsa estate e i tanti mesi ferma non mi permettono di più. Ho ripreso ormai ad allenarmi seriamente (da sola e con gli amici del Nike Running Club, sessioni a cui potete partecipare iscrivendovi qui!) ma non è ancora abbastanza per correre una mezza maratona. Quindi con un po’ di amici mi diverto a scoprire Milano tra l’entusiasmo di altri runner e l’incitamento dei passanti (e sì, ahimè, qualche volta anche l’insofferenza degli automobilisti).

Per i 10 chilometri si parte da piazza Duomo. Un classico che più classico non si può! È lì che si raduna la carica dei 50.000, la vera Stramilano che coinvolge tutti. Siamo pronti? Partiamo! Da qui un paio di curve ad angolo e si arriva subito in piazza della Scala…

stramilano_corsa_percorso_milano_011

stramilano_corsa_percorso_milano_012

E via verso corso Matteotti, in piazza Meda date un occhio alla scultura di Arnaldo Pomodoro: mi piace pensarlo come un sole che sorride anche se si tratta “solo” di due cerchi di bronzo. Strizzategli l’occhio e andate avanti. Lungo corso Venezia c’è tempo per osservare i palazzi signorili, poi il Museo Civico di Storia Naturale e il Planetario…

stramilano_corsa_percorso_milano_013

stramilano_corsa_percorso_milano_014

stramilano_corsa_percorso_milano_015

Eccoci ad un nuovo curvone, si gira a destra e si inizia a correre lungo la circonvallazione interna: sulla sinistra, se ci riuscite e non sfrecciate via veloci, date uno sguardo ai palazzi con l’architettura di Giovanni Muzio (se non sapete chi è, cliccate qui). Il terzo chilometro è dietro l’angolo: appena superata piazza Tricolore, siamo già in piazza Cinque Giornate. Uno sguardo sulla destra alla Rotonda della Besana (vi racconto tutto qui), poi mettetevi il cuore in pace.

Regolate il respiro e tenete il passo: è il momento di darci dentro e correre!!

stramilano_corsa_percorso_milano_016

stramilano_corsa_percorso_milano_019

Appena superata piazza Medaglie D’Oro sulla sinistra ci sono le terme di Milano (sì, potete tornarci nel pomeriggio per rilassarvi un po’), poi ancora un lungo rettilineo. Ma è il momento di sorridere: in questo punto, quando la fatica inizia a farsi sentire, si supera la metà del percorso. Ora è tutta in discesa… più o meno 🙂

stramilano_corsa_percorso_milano_010

Arrivati in piazza XXIV Maggio, date uno sguardo alla Darsena rinnovata: si prevede sole e caldo, la gente affolla le sponde… ma fa anche il tifo. Li sentite? Non è il momento di distrarsi: superato viale Papiniano, si arriva in piazza Aquileia. E qui possiamo sorridere davvero. C’è un punto di ristoro che ci aspetta per darci la carica per gli ultimi due chilometri. Sì, esatto: gli ultimi due. Da qui in poi, è fatta! Basta solo tenere il passo e metterci un po’ di grinta.

stramilano_corsa_percorso_milano_024

stramilano_corsa_percorso_milano_020

Superata la bellissima via XX Settembre che con le sue case eleganti e ricercate è una delle mie preferite in città, si entra nel parco Sempione. Ora siamo davvero arrivati… Date uno sguardo a sinistra e a destra: l’Arco della Pace ci accoglie con la sua maestosità, il Castello Sforzesco ci aspetta per accompagnarci verso l’Arena Civica. Non mollate proprio ora: l’ingresso qui è il momento più bello di tutti…

stramilano_corsa_percorso_milano_021

stramilano_corsa_percorso_milano_023

 

Lascia un commento