Oasi di Galbusera Bianca, il piccolo mondo sull’antica strada degli alberi di mele

Una strada sterrata a poche decine di minuti da Milano dove non ci sono pali della luce né tralicci del telefono. Solo natura, alberi da frutto, profumi.

È il Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone: in mezzo a quelle colline morbide e verdissime, c’è un’oasi di pace. Ci si arriva preferibilmente a piedi per non turbare l’ecosistema.

DSC_1344

DSC_1352

DSC_1357

Poi dopo un sorso di nettare di prugne gialle, un sandwich con pane fatto in casa e uno yogurt di capra con composta di mele, si può fare una passeggiata tra i filari di pere, mele, fichi, ulivi, insalata, cavoli, pomodori occhio di bue. Crescono tutti vicini, tutti condividono gli stessi terrazzamenti, gli stessi parassiti.

È una scelta, raccontano.

È la caratteristica dell’agricoltura biodinamica che privilegia l’ambiente eterogeneo dove le piante si arricchiscono nel bene e nel male, sviluppando automaticamente le capacità di affrontare gli imprevisti. Con il risultato che la frutta e la verdura a km zero prodotta nell’oasi non subisce trattamenti chimici (ma certo costa di più).

DSC_1334

DSC_1351

Few minutes from Milano there is a dirty road that leads you to a place where there aren’t poles or pylons. Only nature, fruit trees, scents. It’s the Regional Park of Montevecchia and Curone Valley: amidst soft green hills, there’s an oasis of peace. You get there on foot in order not to upset the ecosystem. There, you can take a walk among the rows of pears, apples, figs, olives, lettuce, cabbage, tomatoes bullseye. They all grow close, all share the same terraces, the same parasites. It’s a choice, they tell. It’s the characteristic of biodynamic agriculture that favors the heterogeneous environment where the plants are enriched for good or evil by developing the ability to automatically deal with the unexpected. The result is that the fruit produced in the oasis does not undergo any chemical treatment (but certainly costs more).

DSC_1363

DSC_1339

Vale la pena di seguire il percorso nel verde e scoprire la storia di questa cascina e di questi frutti lungo il viale delle mele antiche: qui si trovano l’uva maritata, le mele ruggine, il fico panachè. E se proprio non vi incuriosisce la botanica del posto, lasciatevi attirare dal menù per pranzi e merende. Quello mette d’accordo tutti…

DSC_1343

DSC_1368

DSC_1365

DSC_1369

DSC_1370

Oasi di Galbusera Bianca si trova in via Galbusera Bianca 2, Rovagnate (Lecco)

 

Lascia un commento