Expo 2015 through glasses and lenses: the other side of the mirror

Entro ad Expo per la terza volta, per la prima munita della mia Reflex. Cerco un tema. La giornata è caldissima, il sole riflette sui padiglioni, crea giochi di luce a volte accecanti, gli specchi rimandano da un padiglione all’altro. L’idea mi piace: il fatto che molti padiglioni si specchino l’uno nell’altro, che rimandino l’uno all’altro come ci fosse un filo di Arianna che li unisce, trasmette la sensazione che nessun Paese possa prescindere dall’altro. Che quel tema di Expo “Feeding the planet, Energy for life” chiami tutti a confrontarsi con i Paesi vicini e quelli più lontani (il padiglione del Sultanato dell’Oman che si specchia nella Gallery of Estonia rende bene l’idea), ad essere vedetta gli uni dell’operato degli altri. Senza giudizi. Solo mostrando, portando alla luce e mettendo in risalto il lavoro svolto su un tema fondamentale come l’alimentazione.

DSC_1189

DSC_1263

DSC_1260

  

DSC_1237

DSC_1256

DSC_1216

DSC_1202

DSC_1199

DSC_1194

DSC_1245

DSC_1251

DSC_1186 

DSC_1270

Lascia un commento