Tailors on the stage, Etro honors talented people

Il talento in passerella. Nessuna novità quando si parla dello stile e della moda italiana, ma ha stupito che da Etro, alla fine della sfilata Moda Uomo autunno-inverno 2014/15, sotto l’attenzione mondiale siano finiti i sartini (e santini!) che hanno cucito i preziosi capi indossati dai modelli.
E’ l’effetto sorpresa finale, ma è soprattutto l’omaggio al talento, l’omaggio all’artigianato italiano, l’omaggio a chi lavora dietro le quinte.
 
L’omaggio soprattutto a quelle piccole eccellenze italiane che non hanno un grande nome, ma che contribuiscono a esportare la fama dell’Italia nel mondo. “Sartoria magica.. magical tailoring” la scritta apparsa sullo sfondo del videowall a inizio sfilata… ed è proprio così.
E’ una celebrazione per tutta l’Italia, per le migliaia di sarti che imbastiscono e curano i preziosi capi delle maison di moda. E’ facendo così che hanno imbastito il tessuto dell’Italia e dato forma allo stile conosciuto nel mondo. 
Tanto quanto le decine e decine di falegnami, i famosi ‘mobilieri’ di una volta, sparsi qua e là per l’Italia hanno segato, piallato, incollato, facendo del know-how italiano un prodotto da esportazione (nel 2013 continua il trend positivo degli ultimi tre anni con un +2,4% che nel 2014 potrebbe crescere al +3,4%).
Così come sarti e falegnami, si potrebbero citare decine di altri ‘mastri’ italiani. Sconosciuti ai più, ma che rendono l’Italia famosa nel mondo.



The Etro Man Autumn Winter 14-15 Fashion Show 

Lascia un commento