Italian stylish men and ‘four lives’ women play reversed roles

Basta sedersi al tavolo con gli amici per una pizza per rendersi conto che negli ultimi mesi il clima è cambiato. Non l’evidente clima politico ed economico. Parlo del clima sociale e del modo in cui uomini e donne interagiscono quotidianamente. Non è una questione di genere, è più che altro una questione di impegno: accresciuto in famiglia (per gli uomini) e nella vita professionale (per le donne). Lo testimonia anche una ricerca condotta dai siti americani AskMen e TresSugar: il 57% degli uomini ritiene che non ci sia nulla di più importante che essere un buon padre e marito e prendersi cura della propria famiglia; mentre il 49% delle signore vuole essere una “vera donna” ovvero essere una buona amante, più attraente e con una sostanziale e robusta indipendenza finanziaria. 
E basta guardare all’attualità per vedere l’evidenza del cambiamento: da marzo 2012 la legge italiana stabilisce i tre giorni di congedo di paternità obbligatorio (qualche azienda ha anche giocato d’anticipo portando il congedo a 15giorni); e all’opposto le mamme cercano di ridurre l’assenza dal posto di lavoro (non saranno nemmeno tre mesi assicura la neo ceo di Yahoo, Marissa Ann Mayer). 
I ruoli si sono invertiti! 
Gli uomini fanno di tutto per sentirsi migliori e assicurano di sapersi adattare alle condizioni di vita che cambiano per cercare felicità e realizzazione con i figli, la moglie, la compagna, i colleghi, la propria comunità. Le donne, invece, nell’eterna ricerca di bilanciare tutto, carriera e vita personale, finiscono con l’essere sempre connesse e diventano schiave della tecnologia. 
Nessun panegirico degli uomini, nessuna biasimo alle donne. Ma non è forse così? 
Signore alla disperata ricerca di far collimare tutto che sguisciano per la città armate di ogni possibile device, sperando di non perdere nemmeno un attimo delle loro 4 vite (la propria, quella del compagno, dei figli e quella sociale). Donne che preferiscono vestirsi per impressionare le altre donne piuttosto che un uomo: “E’ la giungla metropolitana bellezza!” si direbbe chiosando un famoso Humphrey Bogard. Gli uomini, invece, continuano a scegliere i capi per far colpo sulle donne (e gli italiani restano i più eleganti d’Europa) ….salvo quel 30% di signori che dicono di indossare calze colorful per esprimere meglio la propria personalità fashion (e su cui -personalmente- avrei da ridire). 
Una volta si diceva “sesso debole – sesso forte”. Ma appunto, una volta.

business woman copia

Social climate and the way in which men and women interact daily is changed. It is not a gender issue, it’s more a question of commitment: family (for men) and professional life (for women). Askmen partnered with TresSugar and revealed new statistics about the way men and women interact. 57% of men believes that there is nothing more important than being a good father and husband and take care of their family while 49% of ladies wants to be a “real woman”, great lover, attractive and with a financial independence. The roles are reversed! Men are striving in every aspect of their lives to become ‘better men’ (father, lover, colleague or member of their community adapting to the changing climate and turning more and more to family to seek happiness and fulfillment); women balance their career, personal life and values technology to stay connected with friends and family. Once used to say: “weaker sex – stronger sex”. Precisely, once.

Lascia un commento