Value handwriting and train your memory

Facciamo un test… prendete la penna che avete lì accanto e scrivete sul primo foglio a portata di mano una frase che vi è rimasta in mente tra tutte quelle che avete scritto a mano oggi. Tempo massimo a disposizione: 30 secondi. 
Se i miei calcoli sono corretti, non siete nemmeno riusciti a trovare carta e penna.
 
1. Non avete una penna così vicino 
2. La carta è nel cassetto della stampante 
3. Non vi è venuta in mente nessuna frase già scritta (a mano) semplicemente perché non ne avete scritte! 
 
Ho ragione? Forse sì, forse no. Ma di certo il numero di quelli che ancora prendono in mano la penna e si mettono a scrivere ‘di proprio pungo’ e in corsivo si sta assottigliando in modo esponenziale. Ci avete fatto caso? Per scrivere anche il più piccolo appunto, prendiamo nota su word, apriamo un foglio note sul cellulare, creiamo un sms che poi salviamo in bozza…. di esempi ce ne sarebbero a decine. La costante però è che difficilmente scriviamo. Tanto che se poi dobbiamo scrivere la mano non corre più come una volta (pensate a quando si prendevano appunti durante una lezione a scuola o all’università..), il polso fa male, le dita restano come bloccate per qualche minuto. Non si tratta di artrite galoppante. No. Solo mancanza di abitudine. Sotto allora con l’esercizio!
La questione ha già suscitato una serie di dibattiti, soprattutto dopo che in Germania alcuni land hanno reso lo stampatello obbligatorio alle elementari, mentre 44 Stati Americani hanno deciso di eliminare l’obbligo dell’insegnamento della scrittura in corsivo nelle scuole primarie motivando la scelta con il fatto che lo stampatello è più veloce da imparare e che gli studenti usano più la tastiera che il block-notes. Sul fatto che la scrittura a mano non serva più perché “tanto ormai abbiamo il computer”, ho i miei dubbi. Per di più pare che il solo fatto di tenere la penna o la matita in mano e scrivere di proprio pungo impegni un’area del cervello più ampia e serva per allenare la memoria. Ovvero, quello che passa dalla penna ci resta più in mente rispetto a quello che passa sui tasti di un pc.
ceralacca e inchiostro
Have you ever think at how difficult for us is handwriting a note. Most of the time we don’t have a pencil, a blocknotes, the memory to write a sentence already handwritten during the day. That’s because we’re so used to digit letters on a computer that we find difficult to write quickly and fast what we need. Even if is a shopping list or a post to remind an appointment. It’s not a joke. Germany and Unites States decided not to teach at primary school cursive in favor of computer proficiency. I do not agree.
Most of all because handwriting is a special exercize for our brain and serves to train the memory. 

Lascia un commento